Slideshow

Al via a Paestum la XIX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

bmtaCresce l’attesa per l’avvio della diciannovesima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che avrà luogo a Paestum  dal 27 al 30 ottobre 2016.

La manifestazione si svolgerà nelle suggestive location dell’area archeologica di Paestum che dal 1998 è riconosciuta dall’UNESCO patrimonio dell’umanità: Il salone Espositivo in cui sono dislocati i laboratori di archeologia sperimentale, la sezione dedicata all’archeologia virtuale (archeovirtual), alle conferenze stampa e alle presentazioni di progetti culturali e di sviluppo territoriale (archeoincontri); il Museo Archeologico Nazionale che ospiterà le conferenze e i vari workshop con gli operatori esteri; la Basilica in cui giovedì 27 ottobre si terrà la conferenza di apertura; il Tempio di Cerere, dove avranno luogo gli incontri con i protagonisti.

La kermesse promossa dalla Provincia di Salerno e dalla Regione Campania, sotto l’Alto Patronato della Presidente della Repubblica, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali,  dell’Organizzazione Mondiale del Turismo e dell’UNESCO, si propone la valorizzazione dei siti archeologici, la promozione di quello che con un neologismo e stato definito archeoturismo, incrementando nel contempo le opportunità di investimenti economici nel settore.
Si tratta di un evento davvero eccezionale nel panorama fieristico nazionale e internazionale, costituendo il primo salone espositivo in campo archeologico e di tecnologie interattive e virtuali.

L’iniziativa si prefigge tra gli altri lo scopo di promuovere il dialogo tra le culture, l’integrazione sociale e la cooperazione tra i popoli attraverso lo scambio e la condivisione di esperienze. Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Francia, Algeria, Grecia, Libia, Perù, Portogallo, Cambogia, Turchia, Armenia, Venezuela, Azerbaigian, India sono stati nelle passate edizioni i Paesi Ospiti ufficiali.

Consulta il programma >>>