Il Cilento dalla preistoria al Risorgimento

neanderthalUn’interessante mostra dal titolo Il Cilento dalla Preistoria al risorgimento sarà allestita presso il quartiere fieristico di Vallo della Lucania dall’8 marzo al 31 maggio prossimi.

L’iniziativa promossa dal comune di Vallo della Lucania, con l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, la Banca di Credito Cooperativo Cilento e Lucania sud e l’Ente Fiera di Vallo della Lucania, in coincidenza con il quindicesimo anniversario del riconoscimento Unesco del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, ha lo scopo di riscoprire la storia, la cultura, l’arte e il territorio avvalendosi di attività didattiche, meeting, convegni e visite guidate presso i numerosi musei presenti nell’area.

I reperti risalenti al periodo giurassico conservati nel museo paleontologico di Magliano Vetere costituiranno il primo step di questo singolare viaggio nel tempo. Il gradino successivo sarà costituito dalle testimonianze di insediamenti neanderthaliani delle aree di Palinuro e Scario, passando poi ai ritrovamenti della civiltà eleatica delle aree di Velia e a quelli di età greca della zona di Paestum Capaccio, fino a giungere al periodo risorgimentale con i documenti relativi all’ordine di arresto di Giuseppe Mazzini e al manoscritto originale della Spigolatrice di Sapri, la celebre poesia di Luigi Mercantini in cui si narra della sfortunata spedizione di Carlo Pisacane nel Regno delle Due Sicilie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*