Cosa Vedere...

  • Palazzo Cartolano, risalente al 1500
    Palazzo Baronale, Gorga e Forte, dimore settecentesche che rappresentano attualmente la parte più interessante del patrimonio architettonico di Monteforte. Nel Palazzo baronale sono ancora visibili i resti delle vecchie carceri
    Parrocchiale di Santa Maria Assunta, ristrutturata nel XVIII sec., nel cui interno si trovano tre pregevoli altari

Storia...

Il nome deriva dalla particolare posizione strategica, arroccata alle pendici del Chianiello, Mons Fortis, ossia altura fortificata. Nel Medioevo il piccolo centro rappresentava uno degli avamposti della Baronia di Novi, guidata dal condottiero Guglielmo di Monteforte, che si distinse per le sue imprese leggendarie.
Il paese subì un forte decremento demografico in seguito alla peste del 1340; fu, inoltre, sottoposto ad assedio e ad un notevole decadimento economico durante la Guerra del Vespro, che provocò la completa distruzione di decine di villaggi nelle colline del Cilento ad opera degli Aragonesi che si erano attestati a Castellabate.
Il XVI secolo, invece, vide una notevole crescita della popolazione e del centro urbano, come testimoniano le più antiche dimore nobiliari del paese, sorte appunto nel Cinquecento. Nel 1463 il re di Napoli Ferdinando d’Aragona concesse il possesso di Monteforte ai Sanseverino, i quali, a loro volta, lo assegnarono in suffeudo a Leonetto Gentilcore e, alla morte di costui, nel 1510, a suo figlio Maramaldo. Il feudo venne infine perduto dai Sanseverino, dopo la confisca dei loro beni avvenuta nel 1552.
Agli inizi dell’Ottocento operò a Monteforte una delle più famose bande armate, quella dei fratelli Capozzoli, che furono tra i maggiori protagonisti dei moti del Cilento del 1828. Diventati briganti per motivi familiari, abbracciarono la dottrina liberale imperversando per buona parte dei paesi dell’alto Cilento fino alla loro fucilazione, avvenuta a Palinuro il 25 giugno del 1829 dai Borboni. Le recrudescenze brigantesche si riaccesero dopo il 1861, ma furono di lì a poco definitivamente domate.

 

Video

 

Previsioni Meteo